Un grande programma per Venezia 70

Anche Amelio e Miyazaki in concorso alla Mostra del Cinema 2013

 

Quest’anno la Mostra del Cinema di Venezia presenta un cartellone importante, ricco di interesse e di presenze significative. Oltre alla tradizionale sezione in concorso, con nomi prestigiosi, c’รจ la sezione dei fuori concorso, poi quella ormai consueta denominata Orizzonti, una particolare retrospettiva denominata “Venezia Classici”, una selezione di film classici restaurati e di documentari sul cinema. Ci sono, inoltre, le due sezioni autonome delle Giornate degli Autori e della Settimana della Critica.
Leggi tutto ->



Presentazione del libro:
“La questione giuliana nei documentari
cinematografici”

di Alessandro Cuk
presenta il prof. Fulvio Salimbeni

ASSOCIAZIONE NAZIONALE VENEZIA GIULIA E DALMAZIA
Centro Studi Padre Flaminio Rocchi<

L’ultimo libro di Alessandro Cuk, “La questione giuliana dei documentari cinematografici”, introdotto dalla Presidente dell’ANVGD di Padova, la prof.ssa Italia Giacca, verrà presentato alla presenza dell'autore e dallo storico prof. Fulvio Salimbeni  dell’Università di Udine,  durante la Mostra del Cinema di Venezia

Martedì 3 settembre 2013 alle 17.00
presso lo Spazio della Regione Veneto – Hotel Excelsior
Lido di Venezia – Lungomare Marconi 41

’idea iniziale di realizzare questa pubblicazione si collega alla necessità di dare un minimo di ordine ai numerosi lavori documentaristici che sono stati realizzati sulle tematiche riguardanti l’Istria, Fiume e la Dalmazia.
Questa pubblicazione vuole dare un approfondimento di quello che è stato prodotto sulla realtà giuliano dalmata in maniera organica ed articolata, per mettere in evidenza che molte cose sono state realizzate, anche se la materia è complessa e ci sono ancora molte potenzialità per fare più luce su una pagina buia della storia italiana.


Alessandro Cuk, giornalista e critico cinematografico, collabora da 25 anni con giornali e riviste, molte specializzate di cinema, occupandosi in maniera specifica di temi riguardanti il mondo dello spettacolo e la Venezia Giulia e la Dalmazia.
Tra le pubblicazioni realizzate Giuseppe Berto, uno scrittore al cinema, Il cinema di frontiera – Il confine orientale, Il giorno del ricordo, Guida agli attori giuliano dalmati.
www.anvgd.it anvgdve@alice.it



08/10/2013

Venezia salva   di Serena Nono

"Venezia salva" è una tragedia in tre atti scritta da Simone Weill e ripresa da Serena Nono, giovane regista veneziana che qui alla Mostra ci ha fornito la sua versione cinematografica. Fin dalle prime immagini quella che abbiamo visto è una Venezia la cui bellezza emerge solo di scorcio. Nessuna  Piazza S. Marco illuminata dal sole, né  i suoi immancabili colombi. Nessuna Riva degli Schiavoni a far da passerella al Palazzo Ducale. Niente che richiamasse gli occhi a qualcosa di già visto. leggi tutto ->


08/10/2013

Tres bodas de mar di Javier Ruiz Caldera

Finale col botto alle Giornate degli Autori. Con la proiezione di "Tres bodas de mas" del giovane regista Javier Ruiz Caldera è tornato il divertimento, come non accadeva da giorni. La protagonista è Ruth una giovane che lavora in un centro di ricerche, dove si conducono studi sulle aragoste.
Lei, bella ma inconcludente, gli bastano alcuni drink per ubriacarsi, perché l'alcool non sa tenerlo. Ha avuto diversi fidanzati, tutti diversi per caratteri ed estrazioni, ma tutti ancora innamorati di lei, tanto che, a turno, pensano di invitarla al loro matrimonio e questo accade nel giro di pochissimo tempo.leggi tutto ->


08/10/2013

La Vida Despues    di Davis Pablos 

Opera prima di David Pablos, già tuttavia frequentatore di festival con cortometraggi (“El Mundo al Atardecer” e “La Cancion de los ninos muertos”) e documentari (“Una Frontera, Todas las Fronteras”).
Protagonisti due fratelli, Rodrigo, il maggiore, che ha sofferto oltremodo subendo la follia della madre e questo gli ha cucito addosso un costante velo di tristezza; l’altro, Samuele, il minore, è il più deciso tra i due a intraprendere le ricerche della madre dal momento che la stessa ha lasciato un biglietto con su scritto: “Ho dovuto andarmene” e di lei non si hanno più notizie. leggi tutto ->


08/10/2013

La prima neve  di Andrea Segre    

Dani (Jean Christophe Folly) è un ragazzo africano del Togo, in fuga dalla guerra in Libia, ospite di una casa di accoglienza nella Val dei Mocheni, una valle chiusa, né meta di approdo né di passaggio. Una valle che ha conservato la sua identità per la mancanza della “scorrevolezza”, ove anni fa immigrati bavaresi venivano a lavorare nelle cave di porfido e poi sono rimasti e si conserva tutt’oggi il dialetto bavarese. leggi tutto ->


05/10/2013

The Reunion   di Anna Odell

Anna Odell è un’artista svedese che si fece notare dall'attenzione mediatica internazionale nel 2009, con la performance "Unknown woman 2009-349701" suo lavoro di diploma alla "University College of Arts, Craft and Design" di Stoccolma. Sul ciglio di un ponte inscenò un falso suicidio, protestando contro l'attuale situazione sanitaria e sul trattamento delle patologie psichiatriche.
Decisa a scontrarsi prepotentemente col mondo che la circonda e intenta a strapparne le ragioni (e le radici) del proprio malessere, continua la sua ricerca approdando nel mondo del cinema e presenta alla settantesima mostra del cinema di Venezia "The Reunion" suo esordio alla regia.leggi tutto ->


05/10/2013

Ruin  di Michael Cody, Amiel Courtin-Wilson

Ruin è una poesia, una fiaba, un incontro tra due splendenti reietti, esclusi, rovine umane eppure portatori di una carica di dolcezza e di purezza più che infantile.
Ritrovarsi indifesi e simili in un mondo malvagio, aiutarsi senza chiedere nulla in cambio, innamorarsi senza sapere nulla l’uno dell’altro.
E’ oltre l’istinto animale, oltre l’interesse personale, è complicità come potrebbe essere quella di due bambini. Phirun e Sovanna sono due giovani cambogiani, lavoratori sfruttati in un contesto violento, sicuramente traumatico. leggi tutto ->


05/10/2013

Parkland   di Peter Landesman

22 Novembre 1963, Dallas, Texas: il commerciante Abraham Zapruder gira i 26 secondi più noti mai impressi su celluloide. Il presidente americano John F. Kennedy viene ucciso con un colpo alla testa durante un corteo a Daily Plaza. Peter Landesman ripropone, in occasione del cinquantesimo anniversario, una delle vicende più drammatiche e discusse della storia americana. Il film descrive lo shock che travolse gli uomini della scorta del presidente, la moglie Jackie, i medici e le infermiere che disperatamente lo soccorsero all'ospedale di Parkland.leggi tutto ->


05/10/2013

Mary Is Happy, Mary Is Happy  di Nawapol Thamrongrattanarit

Mary è una giovane ragazza all’ultimo anno delle scuole superiori in Thailandia, vicina alla maturità e alle prese con tutti gli sconvolgimenti tipici di questa età: amicizie, amori, scuola, mondo degli adulti. Tutto intorno a lei sempre essere folle, privo di senso, cerca di trovare una spiegazione ma pare impossibile.
E, allora, l’unica valvola di sfogo, caratterizzata da una razionalità matematica a differenza di quella a volte incomprensibile degli uomini, è internet: infatti Mary tweetta. 140 caratteri per ogni nuova avventura, nuova storia o riflessione o qualsiasi altra cosa di cui Mary abbia voglia di lasciare traccia.leggi tutto ->


05/10/2013

Palo Alto   di  Gia Coppola

Ogni anno al Lido di Venezia sfilano sul tappeto rosso del festival sia star internazionali che talenti inesplorati. A rappresentare, in un certo senso, ognuna delle due facce della rassegna è James Franco. Affermato ormai da anni come attore e sex symbol americano, si presenta in mostra sotto vesti inedite al grande pubblico. In qualità di regista per il film in concorso Child Of God e in veste di scrittore (oltre che produttore e attore) per Palo Alto.leggi tutto ->