Un grande programma per Venezia 71

In concorso per l’Italia Martone, Munzi e Costanzo alla Mostra del Cinema 2014

 

Anche quest’anno la Mostra del Cinema di Venezia presenta un cartellone importante, ricco di interesse e di presenze significative. Oltre alla tradizionale sezione in concorso, con nomi prestigiosi, c’è la sezione dei fuori concorso, poi quella ormai consueta denominata Orizzonti e Venezia Classici, una selezione di film classici restaurati e di documentari sul cinema. Ci sono, inoltre, le due sezioni autonome delle Giornate degli Autori e della Settimana della Critica. Leggi tutto ->


Presentazione del libro:
“Catalogo dei documentari sui temi giuliano dalmati”

a cura di Alessandro Cuk

ASSOCIAZIONE NAZIONALE VENEZIA GIULIA E DALMAZIA
Centro Studi Padre Flaminio Rocchi
in collaborazione con CINIT-CINEFORUM ITALIANO E REGIONE VENETO

Presentano il prof. Davide Rossi e il prof. Guido Rumici
L'ultimo lavoro di Alessandro Cuk, "Catalogo dei documentari sui temi giuliano dalmati", sarà introdotto dal prof. Davide Rossi dell'Esecutivo Nazionale ANVGD, del Direttivo di Coordinamento Adriatico ed editorialista del Corriere del Veneto e verrà presentato alla presenza del curatore e dello storico prof. Guido Rumici studioso della storia del confine orientale e autore di numerosi saggi divulgativi e documentari di approfondimento, durante la Mostra del Cinema di Venezia.

Sabato 30 agosto 2014 alle 16.30

Presso lo Spazio della Regione Veneto
Hotel Excelsior
Lido di Venezia – Lungomare Marconi 41

Il punto di partenza per la realizzazione di questo catalogo è stato quello di dare una base di organicità e di ordine alle varie opere documentaristiche riguardanti la Venezia Giulia, intesa nel senso più ampio del termine e cioè comprendendo l'Istria, Fiume e la Dalmazia.
Questa pubblicazione vuole essere uno stimolo per organizzare rassegne ed iniziative riguardanti i temi giuliano dalmati, mettendo in evidenza che molti lavori sono stati realizzati, anche se ci sono ancora molte potenzialità inespresse e ogni nuova proiezione è un modo per fare ancora più luce su una pagina buia della storia italiana.

Alessandro Cuk, giornalista e critico cinematografico, collabora da oltre 25 anni con giornali e riviste, molte specializzate di cinema, occupandosi in maniera specifica di temi riguardanti il mondo dello spettacolo e la Venezia Giulia e la Dalmazia.

www.anvgd.it
anvgdve@alice.it



04/10/2014

Heaven knows what di Josh Safdie e Ben Safdie

Cosa succede nella quotidianità dei giovani tossici di strada poco più che maggiorenni? Heaven knows what indaga il mondo sommerso dei giovanissimi clochard che vivono di collette e spaccio, mangiano e si bucano nei fast food, evitano gli ospedali che considerano come delle galere e conducono un'esistenza che si affaccia sul baratro, nella quale ogni attimo sembra sostanzialmente sottratto alla morte. leggi tutto ->


04/10/2014

La prima volta al Festival

La possibilità di partecipazione alla Mostra del Cinema di Venezia offerta dal Cinit-Cineforum Italiano agli studenti universitari (tramite i concorsi Gagliardi e Dorigo) è un`occasione da non perdere per tutti gli appassionati di cinema. Il poter seguire l`intero Festival si è rivelata un`esperienza bellissima e impegnativa. Una full immersion che richiede attenzione e spirito critico. Un lasso di tempo in cui sei alienato dal resto del mondo e la tua mente è occupata in un`unica attività: guardare film.leggi tutto ->


04/10/2014

Italy in a day di Gabriele Salvatores

Dopo il successo di Life in a Day, il social movie girato in un giorno da migliaia di filmaker in tutto il mondo, Ridley Scott torna con una formula brevettata. A dirigere questo nuovo esperimento, tutto italiano, niente di meno che il premio Oscar Gabriele Salvatores il quale non rinuncia a dare un tocco personale e profondo a questo lavoro. Realizzato in co-produzione con la Rai che per una volta lascia la fiction e riscopre la sua vocazione documentarista, popolare, sociale. leggi tutto ->


04/10/2014

Villa Touma di Suha Arraf

Ramallah, Palestina. La città vive nella precarietà della guerra con il vicino Stato di Israele che falcia le più giovani generazioni di abitanti.
Badia Touma (Maria Zreik) lascia l'orfanotrofio in cui viveva dopo la morte dei suoi genitori per andare a vivere nella casa delle sue tre zie paterne, aristocratiche decadute economicamente e vitalmente ed esponenti della minoranza cristiana cittadina.leggi tutto ->


04/10/2014

Reality di Quentin Dupieux

Una bambina trova una videocassetta blu tra le interiora di un cinghiale. "Papà, che cosa sono quelle?". "Sono le interiora, ce le hanno tutti gli animali". "E a che cosa servono?" "A nulla, per questo le buttiamo". Jason è un cameraman che lavora sul set di un programma televisivo di cucina condotto da un ragazzo vestito da topo. Bob Marshall è il produttore stralunato cui sottopone un'improbabile idea per un b-movie horror fantascientifico: televisori assassini minacciano la vita dell'uomo sulla terra. La firma del contratto dipende da una sola cosa: bisogna trovare l'urlo perfetto, un gemito di dolore da Oscar.leggi tutto ->


04/10/2014

Short skin di Duccio Chiarini

Edoardo soffre di fimosi, un eccessivo restringimento del prepuzio che gli impedisce di avere una vita sessuale normale. Per pudore non ha mai affrontato il problema fino a quando le tempeste ormonali dell'adolescenza avranno la meglio, un tentativo dopo l'altro cercherà di trovare una soluzione.
Senza ombra di dubbio una delle sorprese della Biennale College 2014, una serie di opere prime low budget cofinanziate dalla Biennale, Short skin è riuscito ad entusiasmare il pubblico, soprattutto quello italiano, cosa non da poco visti i precedenti.leggi tutto ->


04/10/2014

LE DERNIER COUP DE MARTEAU di Alix Delaporte

In concorso a Venezia 71 è stato presentato il film "Le dernier coup de marteu" della regista francese Alix Delaporte. La regista, nata a Chatoul nel 1969, già vincitrice del Leone d'Oro nel 2010 per il miglior cortometraggio ("Comment on freine dans une descente") e rivelazione con il film "Angèle e Tony", sempre presentato a Venezia nel 2010 nella Settimana della Critica, questa volta ci racconta una storia con protagonista un adolescente.leggi tutto ->


04/10/2014

La trattativa di Sabina Guzzanti

La locandina del lungometraggio "La trattativa" dell'attrice e regista Sabina Guzzanti (Roma, 1951) presentato fuori concorso alla 71. Mostra del Cinema di Venezia, è abbastanza inquietante: all'interno dello stemma della Repubblica Italiana, al posto della stella, c'è la silhouette nera di un mafioso con tanto di coppola e lupara sulla spalla. Un modo per rappresentare un atto di accusa e di denuncia di una certa connivenza tra politica-Stato e mafia che ha dominato gli ultimi trent'anni della nostra storia italiana.leggi tutto ->


29/09/2014

Ich seh, Ich seh di Severin Fiala e Veronika Franz

Cinismo e sadismo, ecco gli elementi che compongono Ich seh, Ich seh, primo film scritto e diretto a quattro mani da Serverin Fiala e Veronika Franz. In una casa di campagna completamente isolata, i gemelli Elias (Elias Schwarz) e Lukas (Lukas Schwarz), assistono la madre (Susanne Wuest), reduce di un intervento di chirurgia estetica al volto dopo un incidente automobilistico, durante la sua convalescenza.
Il rapporto familiare è instabile, l'energica madre tiranneggia i figli, si rifiuta di parlare con uno dei gemelli e i due protagonisti arrivano persino a credere che dietro le bende si nasconda un'altra persona, un doppio sostituitosi alla loro madre.leggi tutto ->