Venezia 76: una Mostra sempre più innovativa per essere tra le migliori a livello internazionale


Anche quest’anno la Mostra del Cinema di Venezia presenta un cartellone importante, ricco di interesse e di presenze significative, ma soprattutto con autori di tanti nazioni per una Mostra sempre più internazionale. Oltre alla tradizionale sezione in concorso, anche con nomi prestigiosi, c’è la sezione dei fuori concorso, poi quella ormai consueta denominata Orizzonti e Venezia Classici, una selezione di film classici restaurati e di documentari sul cinema. Ci sono, inoltre, le due sezioni autonome delle Giornate degli Autori e della Settimana della Critica.
A caccia del Leone d’oro ci saranno tanti autori, a partire da grande Roman Polanski con il “J’accuse” per proseguire con l’attesissimo “Joker” di Todd Phillips interpretato da un mito come Robert De Niro. E poi “The Laundromat” di Stephen Soderbergh con un cast eccezionale con Meryl Streep, Antonio Banderas e Sharon Stone.

Leggi tutto ->



I vincitori dei premi CINIT arrivano da Padova, Roma, Furci Siculo e Riccione

 

Sono tre ragazze e un giovane gli studenti vincitori dei diversi concorsi promossi dal Cinit Cineforum Italiano, associazione nazionale di cultura cinematografica, per favorire la partecipazione di giovani studenti alla 76a Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia.
I concorsi prevedono per i partecipanti la presentazione di una recensione di un film dell’ultimastagione cinematografica: il concorso “Vincenzo Gagliardi” è stato vinto da Emma D’Este di Padova (Università di Bologna), il premio intitolato a “Francesco Dorigo” è andato a Chiara De Angelis diRoma (Università di Roma); il concorso “Giuria Giovani Cine Vittoria di Alì Terme, indetto daicineforum Cinit “Nuova Presenza” di Santa Teresa di Riva e “Banca del Tempo” di Alì Terme, è stato vinto da Ingrid Scarci di Furci Siculo (I.S.S. “Salvatore Pugliatti” di Taormina, sede associata di Furci Siculo), mentreilpremio intitolato a “Isidoro Lanari” è andato ad Alessandro Di Palma di Riccione (Liceo “Giulio Cesare – Manara Valgimigli” di Rimini).
Dal 30 agosto al 4 settembresaranno ospiti a Venezia del Cinit Cineforum Italiano e parteciperanno alle attività di formazione in programma per i soci dei cineforum del Cinit nel corso della prossima edizionedella 76a Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. A condurre gli incontri a margine della Mostra sarà Massimo Tria, docente universitario e membro di redazione della rivista “Cabiria. Studi di Cinema”, affiancato da un gruppo di giovani critici cinematografici del Cinit (Tommaso Faoro, Alvise Mainardi e Giovanni Stigliano).
La cerimonia di premiazione si terrà lunedì 2 settembre alle 13,20 presso lo Spazio della Regione Veneto all’Hotel Excelsior del Lido di Venezia.




24/10/2019

Victor Victoria di Blake Edwards


In occasione della 76esima edizione, il festival del cinema di Venezia ha premiato con il Leone d'oro alla carriera Julie Andrews. L'attrice che, per la sua eleganza e raffinatezza, ma soprattutto per la sua indimenticabile voce, è una delle icone di Hollywood ed è entrata a far parte dell'immaginario collettivo per la sua interpretazione "praticamente perfetta sotto ogni aspetto" di Mary Poppins, prima, e di Maria Von Trapp, poi, nel musical "Tutti insieme appassionatamente".leggi tutto ->


24/10/2019

ROGER WATERS   US + THEM  di Sean Evans e Roger Waters


Giovedì 5 settembre in Sala Perla al Lido è avvenuta la proiezione della prima mondiale di “Roger Waters Us + Them”, un film concerto, creativo e pioneristico, per la regia di Sean Evans e lo stesso Waters, capace di ispirare con la musica che ne viene veicolata un potente messaggio sui diritti umani, la libertà e l’amore.
Il film propone canzoni tratte dai concerti dell'ultimo tour musicale di Roger Waters, un tour che ha toccato ogni parte del mondo dall’Australia, agli States, dalla Russia al Messico, dall’Europa alla Nuova Zelanda.leggi tutto ->


24/10/2019

The King di David Michod


Pellicola molto attesa nel 2019, “The King” si presenta come un film storico che riprende le vicende del giovane Enrico V successore di Enrico IV re d’Inghilterra ormai disgraziatamente malato, personaggio di spicco dell’epoca in quanto non inizialmente ben accetto dal padre e dal fratello morto in battaglia. Difatti il futuro re si lascia trasportare da alcol e donne tralasciando il malcontento disseminato dal padre, solo in seguito alla morte del fratello si ritrova costretto ad affrontare e combattere le continue aggressioni da parte del Galles e della Scozia.leggi tutto ->


24/10/2019

Seberg di Benedict Andrews


La stella del cinema francese Jean Seberg, la musa del grande regista Godard nel film manifesto del 1960 "Fino all'ultimo respiro", spesso non viene adeguatamente celebrata. Il regista Benedict Andrews tenta di darle adeguato risalto con un film incentrato su un aspetto fondamentale e forse poco conosciuto della vita dell'attrice: il suo sostegno al movimento per i diritti civili in America delle "Black Panther".leggi tutto ->


24/10/2019

La llorona di Jayro Bustamante


Una leggenda intrecciata con la storia del Guatemala; è questo la Llorona, diretta dal guatemalteco Jayro Bustamante. All’inizio degli anni ‘80, durante la guerra civile in Guatemala, ci fu lo sterminio degli indigeni di etnia Maya Ixil. Quando Enrique Monteverde, uno dei Generali coinvolti nel genocidio, viene prosciolto in seguito all’annullamento del processo, tutta la sua servitù abbandona la casa, lasciandolo solo con la moglie, la figlia e la nipote e la vecchia governante.leggi tutto ->


24/10/2019

Guest of Honour  di Atom Egoyan
Non sempre la verità è piacevole, non sempre si è un ospite gradito


La vita sembra trascorrere in pace. Jim e Veronica, padre e figlia, svolgono il loro lavoro armonicamente. Lui è un ispettore sanitario, lei invece è insegnante di musica in un liceo.
Tutto marcia in modo sereno finché l’autista dell’autobus scolastico comincia a notare che c’è del tenero tra la professoressa e uno degli allievi, che c’è uno scambio di messaggi su whatsapp. leggi tutto ->


02/10/2019

Wasp Network  di Oliver Assayas
Spie a favore del Castrismo


Un pilota di linea decide di abbandonare Cuba. Prende il necessario per il viaggio che lo porterà a Miami, negli Stati Uniti. Parte senza avvisare né moglie né figlia. Sembrerà uno dei tanti traditori della patria, invece si rivelerà ben altro.
Così inizia la storia che ha portato il regista francese Oliver Assayas a Venezia 76 e che racconta i diversi momenti di cinque spie cubane che nel 1990 diedero origine a complotti, riunioni e conversazioni. leggi tutto ->


02/10/2019

The Laundromat  di Steven Soderbergh
Una commedia amara sulla vicenda dei Panama Papers 


Un grande salvadanaio a forma di maiale che si poggia su diverse banconote è la rappresentazione iconografica del nuovo film di Steven Soderbergh, presentato a Venezia 76. L’opera narra le vicissitudini di una donna di mezza età che dopo una tragica vacanza, scopre che l’assicurazione del marito deceduto è una polizza falsa.
Ellen Martin (Meryl Streep) cercherà di approfondire la strana situazione di fronte alla notizia dei documento falsi  e verrà coinvolta suo malgrado in questa ragnatela di giochi loschi fino a farla apparentemente cedere, ma invece reagirà in modo astuto trasformandosi in un'altra persona. leggi tutto ->


02/10/2019

Pelikanblut di Katrin Gebbe


Dai tempi di Rosemary’s Baby passando per L’esorcista e quindi per i più moderni Babadook, Madre! ed Hereditary quello dell’horror psicologico con al centro un nucleo famigliare stravolto è uno dei filoni cinematografici più ambiti da giovani autori e autrici.
Ciò è dimostrato da questo Pelikanblut, secondo lungometraggio della tedesca Katrin Gebbe che, un po’ pescando da tutte le pellicole citate sopra, tenta di costruire un’emozionante ed avvincente celebrazione del coraggio materno pronto a tutto, anche all’autodistruzione, pur di difendere la propria genìa.leggi tutto ->